8 MARZO. DONNE, GIOVANI E PENSIONATI CIA: “SEMINIAMO” UN FUTURO DI CURA E RISPETTO


Le Associazioni donne, giovani e pensionati Cia (Donne in Campo, Anp-Cia ed Agia) in occasione della Festa della Donna invitano ad acquistare e regalare piante e semi: un gesto utile e simbolico per celebrare la fonte di ogni vita. Un’azione “verde” per sensibilizzare i cittadini sul valore dell’agricoltura e dell’ambiente e sulla straordinaria biodiversità del nostro paese.

Roma, 7 marzo - Azalee, begonie, primule, narcisi e rose, ma anche piante officinali e piante alimentari.Per celebrare l’8 marzo Donne in Campo, Anp-Cia e Agia invitano tutti a recarsi nei tanti vivai sparsi in Italia ad acquistare piante e semi per celebrare la fonte della vita e per valorizzare la nostra straordinaria biodiversità. I semi – secondo le Associazioni Cia- racchiudono al loro interno il tempo dell’evoluzione naturale e la capacità di generare piante biodiverse per milioni di anni ancora, un ponte insomma tra il passato e il futuro.

Il suolo, i semi, le piante, rappresentano il primo anello della catena alimentare e sono il simbolo della sostenibilità ambientale. Difenderli e curarli è il compito di tutti, a partire dal mondo agricolo che ogni giorno contribuisce a garantire la sicurezza alimentare valorizzando la biodiversità.

Il rispetto della natura – secondo le Associazioni di Cia- Agricoltori Italiani- è un passo fondamentale per contrastare la cultura della sopraffazione che causa la violenza contro donne e anziani. Per imparare a rispettare e a valorizzare la diversità e la biodiversità, quale migliore esercizio che accudire e crescere una nuova vita vegetale?

Quindi mimose, che comunque toccheranno domani il picco di vendita con 12 milioni di “mazzetti” (ovvero l’85% degli acquisti annui), ma anche rampicanti e piante aromatiche, cereali, pomodori, insalata etc. Perché “imparare a prendersi cura di una piantina, della vita vegetale -osservano i presidenti nazionali di Donne in Campo, Anp- Cia ed Agia, Mara Longhin, Vincenzo Brocco e Maria Pirrone- è il miglior modo per combattere la violenza che si esprime a tutti i livelli, e promuovere un cultura di pace”. E allora.. Seminiamo il mondo!

Visite: 119