​DONNE IN CAMPO E ANP-CIA: LA VIOLENZA SULLE DONNE FRUTTO DELLA CULTURA DELLA SOPRAFFAZIONE


Giornata mondiale: donne e pensionati Cia per una cultura della vita e per un futuro di pace e serenità.

La violenza sulle donne è il frutto della cultura della sopraffazione che si esprime in molti modi: dal non rispetto per gli anziani alla violenza contro la natura e contro le creature che concorrono ai sistemi viventi del pianeta, dalla vita vegetale ai semi che portano la vita.

E’ quanto affermano l’Associazione Donne in Campo e l’Associazione Nazionale Pensionati Cia-Agricoltori italiani in occasione della Giornata internazionale contro violenza alle donne, la ricorrenza istituita dall’Onu che ha designato il 25 novembre come data per sensibilizzare l'opinione pubblica su questi temi.

E’ proprio in questa ricorrenza che Donne in Campo ed Anp vogliono lanciare un messaggio: la violenza alle donne è il frutto della cultura della morte contro la cultura della vita, della rottura degli equilibri e della logica della sopraffazione che oggi mette in pericolo la convivenza pacifica e gli equilibri naturali del pianeta.

E’ necessario ‘coltivare’ una filosofia sostenibile che porti ad un cambio di ottica arrivando alla radice del problema. Donne in Campo e Anp invitano i cittadini a rifiutare tale logica ed a diffondere una autentica pratica di rispetto per tutti, superando la dicotomia debole/forte e valorizzando le persone come protagonisti per la ricerca di un equilibrio per la vita, per la sostenibilità per un futuro di pace e serenità.

ANP violenza

Visite: 146