LOMBARDIA: ​DAI GRANI DELLA TRADIZIONE CONTADINA UNA RISORSA PER IL FUTURO


A cinque anni dall’avvio del progetto “ Filiera del grano” nato da una proposta del DESR-PASM (Distretto di Economia Solidale Rurale Parco agricolo sud Milano) nel convegno di sabato 30 settembre ad Albairate al quale ha dato il suo sostegno e la sua collaborazione anche l’associazione Donne in Campo Lombardia si è fatto il punto sulla sua realizzazione e sui possibili sviluppi per il futuro.

Partendo dalla richiesta di un prodotto sano, ecologicamente ed economicamente sostenibile da parte di molti cittadini, alcune aziende agricole ed in particolare l’azienda Aia di Cassinetta di Lugagnano e l’azienda Poderi Monticelli di Villanova del Sillaro hanno deciso di sperimentare la coltivazione biologica di un miscuglio di 11 grani “ antichi” da destinare in particolare alla panificazione.

Nel convegno “ Dai grani della tradizione contadina una risorsa per il futuro “ si è fatto il punto su questa sperimentazione e gli elementi positivi sono stati moltissimi come hanno messo in rilievo in particolare Anna Baroni e Cinzia Rocca titolari delle due aziende e Daniela Ponzin agronama che le ha seguite in questa attività.

Si sono fatti molti passi avanti nel miglioramento delle varietà coltivate, nel controllo delle infestanti, nella gestione della fertilità e delle riserve idriche dei suoli, nello stoccaggio e pulizia della granella, nella gestione delle sementi, nella qualità del prodotto e si sta lavorando positivamente su costi colturali, rese e organizzazione della filiera. Inoltre, il positivo rapporto con i trasformatori e i cittadini si è rafforzato nel corso del tempo.

Inoltre il coraggio di sperimentare ha dato molto entusiasmo e nuovi obiettivi alle agricoltrici coinvolte.

“Coltivare salute” traendo dal passato nuove risorse per il futuro, producendo e commercializzando alimenti salubri, preservando e implementando lo stato di salute del pianeta, avviando percorsi economici in grado di soddisfare agricoltori , trasformatori e fruitori finali, concetti che ha ribadito nel suo intervento il professor Giovanni Dinelli della Facoltà di Agraria di Bologna, che ha dato un importante sostegno scientifico al progetto, è un approccio al proprio lavoro che coinvolge un numero sempre maggiore di aziende agricole e di donne impegnate in agricoltura.

Gallery


Lombardia grani antichi

Visite: 220