NEL GIARDINO DEGLI AROMI A MILANO, LA FESTA REGIONALE DONNE IN CAMPO LOMBARDIA


L’Associazione Donne in Campo Lombardia ha celebrato la propria Festa annuale il 15 Ottobre, presso IL GIARDINO DEGLI AROMI a Milano, nella Giornata Mondiale della Donna Rurale.

Il Giardino degli Aromi Onlus viene Costituita nel 2003 a partire dall’iniziativa di un gruppo di donne con esperienza di coltivazione e raccolta di piante aromatiche e medicinali negli spazi dell’ex O. P. Paolo Pini, oggi conta più di 250 soci. Le attività dell’Associazione sono caratterizzate da un approccio paritetico con le persone in situazione di fragilità dove l’incontro viene posto al centro e a partire da relazioni reali lentamente si definisce un “Noi”, si riconoscono le comuni condizioni e si esce insieme da situazioni di impotenza, si sviluppano relazioni facendo insieme nel quotidiano negli orti e negli spazi verdi, si trovano soluzioni per migliorare le condizioni di ciascuno e dell’intera comunità. Nelle attività si coinvolgono contemporaneamente migranti e persone in situazione di disagio, psichico ed economico. Inoltre in tutte le attività in cui l’Associazione è impegnata si lavora perché venga recuperato un rapporto consapevole e orizzontale con la natura. L’area dove si svolgono gran parte delle attività dell’associazione è all’interno del parco dell’ ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, un luogo molto bello di Permanenza, ristoro e di passaggio di esseri umani e animali selvatici, dal punto di vista naturalistico uno Stepping stone, perché isola naturale nella città, punto di passaggio per gli animali tra aree naturali più grandi e comunque area di scambio di biodiversità vegetale e animale. Dopo la presentazione del Giardino degli Aromi come esempio di Agricoltura urbana. Liz Rocio Amarilla de Esposito è intervenuta su “Il ruolo delle donne rurali come fattore di protezione dell’infanzia. Il caso del Paraguay”. Dopo l’interessante dibattito si è svolto per pranzo il “Baratto dei sapori“ con i prodotti delle associate, la visita agli Orti Comunitari e il baratto dei semi. “Vorrei ringraziare tutte per la bella giornata trascorsa insieme, per la bontà dei cibi che avete portato , per il lavoro che quotidianamente fate nelle vostre aziende – ha affermato Renata Lovati Presidente Regionale Donne in Campo, chiudendo l’evento-. Le parole che avete espresso danno un valore particolare al cibo e all'etica del produrre e la visita al Giardino degli Aromi ci ha immerso in una realtà bellissima e densa di significati. Ringrazio Sara Costello e le sue collaboratrici per l'accoglienza che ci hanno offerto e per l'occasione di conoscenza e per noi fondamentale scambio di saperi . Grazie a ASES e a Liz Rocio Amrilla De Esposito per la sua testimonianza , grazie a tutte quelle che sono intervenute nel dibattito. Camminare lungo i viali dell'ospedale e scoprire quello che si cela nelle aree verdi e coltivate in modo comunitario è stato un bell'esempio di agricoltura urbana”.

Visite: 106