Donne in Campo

RENATA LOVATI CONFERMATA PRESIDENTE DONNEINCAMPO LOMBARDIA


Confermata anche la vice Morena Torelli.

“L'impronta femminile per un'agricoltura consapevole - Cura e attenzione per la terra e le persone”
L’assemblea elettiva di Donne in Campo Lombardia si è svolta il 16 gennaio a Milano presso la splendida sede di Palazzo Isimbardi, nella sala degli affreschi, con un confronto aperto e costruttivo sul tema, i programmi e i documenti congressuali dell’associazione tra le componenti l’assemblea, arricchito dagli interessanti interventi di Arianna Censi, Vicesindaca città Metropolitana di Milano, Claudia Sorlini, già preside della facoltà di agraria dell’università statale di Milano e componente del Comitato scientifico di Expò, Matilde Ferretto, Presidente del corso di laurea magistrale di turismo, territorio e sviluppo locale del dipartimento di Sociologia dell’Università Bicocca di Milano , Barbara Meggetto Presidente di Lega Ambiente Lombardia, Tiziana Cattaneo dirigente di ricerca del CREA (consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi economica) che opera nella sezione di Milano nell’ambito delle trasformazioni alimentari, donne impegnate nei diversi ambiti dell’università, della ricerca, della pubblica amministrazione e dell’associazionismo con le quali Donne in Campo Lombardia ha avuto modo di confrontarsi e di collaborare nel corso degli anni nell’ambito della sua attività.
L’assemblea è stata aperta dal Presidente regionale Cia Giovanni Daghetta che ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’associazione nell’ambito della Cia, la sua vivacità e le numerose attività che porta avanti, ha ribadito, come il dialogo e il confronto tra idee, a volte diverse sia anche la ricchezza della Confederazione.
Arianna Censi con un intervento appassionato ha ribadito come il ruolo delle donne e l’agricoltura siano i temi determinati oggi per la crescita del paese, come la capacità di confrontarsi , e di dibattere propria di Donne in Campo Lombardia, un’associazione che ha avuto modo di conoscere fin dalla sua costituzione, permettano di affrontare scelte importanti, come quelle che riguardano la salvaguardia del territorio con intelligenza e competenza.
La relazione della Presidente Renata Lovati, è stata molto apprezzata e condivisa da tutte le partecipanti,
tra i numerosi temi messi in evidenza sul rapporto tra agricoltura e risorse, centrale per una “ Impronta femminile per un’agricoltura consapevole” , anche Renata Lovati ha ribadito l’importanza del confronto e della collaborazione che è la forza dell’associazione lombarda e dell’associazione nazionale nella quale il confronto tra le diverse realtà territoriali è la fonte della ricchezza progettuale dell’associazione.
Anche il documento congressuale nazionale, infatti è stato molto apprezzato da tutte le partecipanti. Matilde Ferretto e Claudia Sorlini con la quale Donne in Campo aveva spesso collaborato e premiato con “la zucca d’oro”, hanno presentato un nuovo progetto nato a Milano “ La casa dell’agricoltura” che si propone di sviluppare e dare seguito al confronto sul futuro dell’agricoltura avviato nell’ambito dell’Expò. Si partirà comunque da una grande attenzione alla tutela e valorizzazione delle risorse naturali. Interessante è stato anche l’approfondimento sul rapporto tra agricoltura, donne dell’agricoltura e università e mondo della ricerca sul quale si sono soffermati gli interventi di Matilde Ferretto e Tiziana Cattaneo.
Infine è stato proiettato e presentata da Bianca Pastori una video intervista a Rosalia Caimo Duc sulla produzione del riso biologico realizzata con l’associazione “ A Voce” nell’ambito del progetto “ Agricoltrici per scelta “ che l’associazione ha avviato nel 2013 e che ha suscitato un vivace confronto .
Il dibattito è stato coordinato con vivacità da Morena Torelli che ha ricordato anche le attività e le iniziative dell’associazione.
E’ stato molto apprezzato anche l’intervento di Mariangiola Monaci che ha ripreso alcuni temi dell’ultimi convegno organizzato da Donne In Campo a novembre sul ruolo e salute delle api.
La presidente nazionale Mara Longhin concludendo i lavori ha evidenziato come Donne in Campo Lombardia sia sempre stata un laboratorio di idee ed un esempio per l’associazione in tutto il territorio nazionale e rispetto al futuro delle aziende agricole e dell’associazione ha affermato che il futuro non si prevede, ma si costruisce insieme.
L’assemblea si è conclusa con l’approvazione della relazione e dei documenti congressuali e con l’elezione degli organismi.
All’unanimità è stata riconfermate per un secondo mandato la Presidente Renata Lovati con la Vicepresidente Morena Torelli.
E’ stata, inoltre, nominata la nuova assemblea che si arricchisce con la partecipazione di nuove giovani imprenditrici.
L’assemblea a sua volta ha eletto la nuova giunta della quale fanno parte dieci componenti rappresentative delle diverse realtà territoriali della Lombardia.
Al termine dei lavori in un’altra bellissima sala del palazzo l’assemblea si è conclusa festosamente con il rifresco organizzato da Irene Carnevale Carlino con i prodotti della sua azienda e con quelli portati dalle altre donne in campo.