TRENTINO: "MONTAGNE CONDIVISE: DONNE E AGRICOLTURA"


L'associazione Donne in Campo Trentino, in collaborazione con CIA del Trentino, ha organizzato Sabato 3 giugno, all'interno della manifestazione Recuperando il Tempo, l'incontro aperto a tutti sul tema: MONTAGNE CONDIVISE: DONNE E AGRICOLTURA, DALL'ARCO ALPINO ALLA BOLIVIA presso la Biblioteca-Gionghi di Lavarone.

Su questi temi si è aperto un dialogo con Patrizia Palonta, Presidente Coordinamento Donne di Montagna; Mara Baldo, Presidente Donne in Campo Trentino; Luisa Mattedi, Referente Fondazione E. Mach, Dipartimento Filiere Agroalimentari - Unità Agricoltura Biologica e Claudio Maurina, Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Trento. Ha portato i saluti il Sindaco di Lavarone Isacco Corradi e l'Assessore all'Agricoltura e Ambiente Marisa Corradi.

L'INCONTRO tra DONNE IN CAMPO TRENTINO e il COORDINAMENTO DONNE DI MONTAGNA

di Mara Baldo, Presidente Donne in Campo Trentino

Il confronto e il dialogo sono elementi fortemente caratterizzanti la nostra associazione. In occasione della manifestazione Recuperando il Tempo di Lavarone, sabato 3 giugno, abbiamo avuto modo di approfondire la conoscenza del Coordinamento Donne di Montagna ed in particolar modo il loro Progetto "Sistema Titicaca-Donne per una Casa Comune". Sono state nostre ospiti la Presidente di Coordinamento Donne di Montagna, Patrizia Palonta, ed una sua collaboratrice. La camminata gastronomica organizzata nei borghi di Lavarone ci ha permesso di far conoscere le produzioni locali, i lavori di un tempo e alcune nostre associate presenti con laboratori didattici e la vendita dei propri prodotti. Nel tardo pomeriggio, in collaborazione con CIA Trentino, abbiamo organizzato l'incontro aperto al pubblico dal titolo "MONTAGNE CONDIVISE: DONNE E AGRICOLTURA, DALL’ARCO ALPINO ALLA BOLIVIA". Un momento importante di condivisione di esperienze, di conoscenza reciproca e di riflessione con il pubblico presente. Da parte nostra vi è stata la presentazione dell'associazione Donne in Campo. Patrizia Palonta ha raccontato le motivazioni che le hanno spinte a lavorare sull'altopiano boliviano del Lago Titicaca. Un progetto pluriennale quello del "Sistema Titicaca-Donne per una Casa Comune", sito in un territorio che presenta un livello di inquinamento tra i più alti al mondo, con conseguenze sull'intero sistema (animali, persone, piante) con ricadute, oltre che ambientali e sanitarie, anche economiche e sociali. L'obiettivo, ambizioso, è "guarire tramite azioni distinte ma interconnesse, il Lago Titicaca e la sua popolazione, facendo rinascere unitamente alla vita un nuovo modo di vivere". Relatori anche Luisa Mattedi della Fondazione E. Mach e Claudio Maurina, Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali di Trento, che hanno portato un contributo tecnico. Oltre a Eva Gloria Chuquimia Mamani, Console Generale dello Stato Plurinazionale della Bolivia in Milano, con una riflessione sulla genuinità dei prodotti. La Vice Sindaca del Comune di Lavarone, Adriana Fellin, ha aperto l’incontro e hanno partecipato la Consigliera Donata Borgonovo Re e l'Assessore Sara Ferrari. Siamo contente. Questo è un primo passo per possibili future collaborazioni. Le nostre esperienze nel settore agricolo potrebbero essere condivise e quindi essere di aiuto alle popolazioni che gravitano sul Lago Titicaca.

Coordinamento Donne di Montagna: sito www.donnedimontagna.it
Progetto SISTEMA TITICACA: pagina Facebook DonnediMontagnaBolivia





In allegato la locandina.

Per maggiori informazioni sul Coordinamento Donne di Montagna CLICCARE QUI
Per maggiori informazioni sul progetto SISTEMA TITICACA CLICCARE QUI
CLICCANDO QUI invece si accede al sito della manifestazione Recuperando il Tempo

Gallery


Montagna Trentino

Visite: 274