“MERCATO DEI SAPORI E DELLE TRADIZIONI” A PERUGIA


La Cia e l’Associazione Donne in Campo dell’Umbria parteciperanno con propri stand all’importante evento della “Fiera dei Morti” che si terrà dal primo al 5 novembre prossimi., interessando da quest’anno il centro storico della città,dove saranno collocate le eccellenze del territorio perugino ed umbro e tra queste i prodotti agricoli tipici che saranno offerti in vendita direttamente dalle aziende produttrici: “dal produttore al consumatore”, “dal campo alla tavola”.

Come di consueto, all’interno della Fiera sarà allestito dalla Cia e dall’Associazione Donne in Campo il “Mercato dei sapori e delle tradizioni” ormai conosciuto al pubblico dei consumatoridove potranno essere apprezzati: vini a denominazione d’origine controllata, formaggi, torte salate, biscotti, confetture, salse, olio, legumi ed altri eccellenti prodotti.

L’appuntamento della Fiera, rinnovato nella formula organizzativa, apprezzata dalla Cia e dalle aziende agricole che hanno aderito convintamente, dovrà rappresentare sempre di più nel futuroun punto di riferimento qualificante per la città di Perugia e dipromozione e sviluppo dell’intero territorio circostante. Per questo motivo, oltre ai tradizionali appuntamenti, la Cia ha richiesto al comune di Perugia di mettere a disposizione delle imprese agricole spaziche possano ospitare stabilmente all’interno della cittài “Mercati dei prodotti agricoli” gestiti direttamente dagli agricoltori.

Questa iniziativa si inserisce, infatti, nel più vasto programma di attività della Cia dell’Umbria rivolto a promuovere la vendita diretta dei prodotti da parte delle imprese agricoleper migliorare i redditi e per offrire ai consumatori prodotti di qualità a prezzi equievitando speculazioni dannose che spesso si annidano nei diversi passaggi all’interno della filiera.

Per questi motivi la Cia dell’Umbria ha fatto della “vendita diretta” un progetto innovativo che tende a coinvolgere un numero sempre maggiore di aziende e mira a strutturare definitivamente i mercati degli imprenditori agricoli non solo a Perugia ma anche nelle altre principali città umbre, in applicazione del Decreto del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali che li istituisce.A tale proposito la Ciasollecital’ AnciUmbria (Associazione dei Comuni) a definire la convenzioneproposta volta a definire una cornice di regole quadro per l’attuazione della normativa ministeriale richiamata.

La Cia, in coerenza con il proprio progetto innovativo “vendita diretta”,ha, inoltre, costituito recentemente il “Consorzio filiera agroalimentare Umbria” tra produttoriche è impegnato a promuovere e a gestire l’offerta di prodotti agricolitipici per la vendita diretta basata su accordicon i diversi operatori della filiera con l’obiettivo di migliorare i redditi e soddisfare le richieste dei consumatori.

L’Associazione Donne in Campo, condividendo appieno l’iniziativa progettuale della Cia, è impegnata a contribuire alla sua realizzazione mettendo al servizio dell’intero sistema il bagaglio di esperienzaormai consolidato nel tempo.

Visite: 648